Lino Bianchi Barriviera

 
   
 

Le Chiese monolitiche di Lalibelā e altre nel Lasta-Vagh in Etiopia
 

 



 

 


Veduta generale del paesaggio, nello sfondo il monte Asceth, 1942
a
acquaforte, mm 495x410

 
 

"Lalibelā la rossa", la cittā santuario le cui origini vengono fatte risalire al XII-XIII secolo (secondo la leggenda il santo re Lalibelā l'avrebbe edificata in tre giorni con il concorso degli angeli), č la gemma archeologica e artistica dell'Etiopia, un complesso architettonico unico nel suo genere del quale l'opera di Bianchi Barriviera costituisce l'unica rappresentazione incisa. L'insieme si trova a 2600-3000 metri di altitudine, si compone di due gruppi di edifici monolitici distanziati di circa 250 metri e di una chiesa isolata. Nel 1976 questo complesso č stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanitā.

 
   
 

immagine seguente

 
   
 

   
e-mail: info@lino-bianchibarriviera.it