Lino Bianchi Barriviera

 
   
 

Le Chiese monolitiche di Lalibelā e altre nel Lasta-Vagh in Etiopia
 

 

 Fra il 1938 e la prima
metā del 1939 Bianchi Barriviera compie un viaggio di studio in Etiopia, inizialmente con la semplice intenzione di eseguire un certo numero di disegni e pitture dal vero di paesaggi caratteristici da esporre alla I Triennale d’Oltremare di Napoli. Ma, mentre si trova a Gōndar, per invito di Amedeo di Savoia Duca d’Aosta gli viene proposto di partecipare nella sua qualitā di pittore e disegnatore alla ricognizione archeologica delle chiese di Lalibelā nel Lasta-Uagh, promossa dall’Ufficio Studi del governo dell’Amāra e guidata dall’archeologo prof. A.A. Monti della Corte. Scopo della spedizione era quello di effettuare rilievi e disegni di tutto il vasto complesso archeologico in previsione di una successiva campagna di restauri.

                                                                      

 


Ingresso alle Chiese e Tomba di Adamo, 1940
.
acquaforte, mm 415x355
 

 
   
 

immagine seguente

immagine seguente

 
   
 

   
e-mail: info@lino-bianchibarriviera.it